10 buoni motivi per scegliere una Smart Home

Oggi voglio darti alcuni dei principali motivi per cui dovresti preferire un impianto elettrico intelligente (o domotico) per la tua casa, piuttosto che un impianto di tipo tradizionale. Per questo ho deciso di farti un elenco delle 10 motivazioni principali per le quali un impianto intelligente è migliore di un impianto tradizionale. Dato che La Casa Connessa, sfrutta il protocollo di comunicazione KNX, avremo modo di approfondire i principali vantaggi della demotica in generale e del sistema KNX. Se ti sei perso l’articolo dove parliamo dei vari sistemi di comunicazione, ti consiglio di leggere prima questo articolo. Quindi, dopo questa breve introduzione, passiamo ai dieci motivi di cui ti parlavo:

  • Attualità e prestigio

Nel bel mezzo della quarta rivoluzione industriale, le automazioni e i sistemi intelligenti sono senza dubbio tra i principali attori del nostro quotidiano. Con il passare del tempo, come possiamo ben vedere, tutto verrà digitalizzato e tutto sarà sempre più automatizzato.

E’ inutile girarci tanto intorno, oggi è impensabile realizzare un edificio (casa, negozio o azienda) senza un sistema di automazione e controllo aperto e rivolto verso il futuro.

Realizzare una casa intelligente, domotica o automatica… Chiamatela come volete… renderà l’edificio innovativo e sicuro, mantenendo attrattività commerciale nel tempo, contribuendo al tempo stesso all’indispensabile sostenibilità ambientale.

  • Migliore qualità della vita

Viviamo una vita frenetica e faticosa, ci alziamo presto la mattina per andare al lavoro e torniamo a casa sempre più tardi e sempre più stressati che il relax è diventato uno dei lussi più ricercati.

Ed è proprio la nostra casa, il rifugio sicuro e rilassante, che ci permette di ricaricare le pile per affrontare giornate di lavoro sempre più cariche di impegni. Quindi perché non favorire questo relax?!

Migliorare la qualità della vita non è mai stato così semplice. Adesso possiamo fare davvero di tutto. Possiamo gestire svariate funzioni con un semplice comando.

Si gestiscono attivamente ed autonomamente le utenze più energivore (forni, motori e altro), provvedendo a staccare le utenze non prioritarie evitando spese eccessive in bolletta. Tutte le forniture e le singole zone dell’abitazione potranno essere monitorate per migliorare la consapevolezza del proprio comportamento energetico individuando le utenze con i maggiori consumi e le relative fasce orarie, con lo scopo ultimo di migliorare i propri comportamenti e risparmiare in bolletta.

Una Smart Home offre sicurezza attiva e passiva. Il sistema di allarme è affiancato alla simulazione di presenza che, quando siamo fuori per lavoro o piacere, simula la presenza in casa scoraggiando eventuali malintenzionati.

Riscaldamento, condizionamento e condizionamento degli ambienti diventa facile ed intuitivo. Non avrai bisogno di leticare con il tuo termostato per capire come impostare la miglior temperatura per ogni occasione. La modifica dei Set Point e la scelta del modo di conduzione diventano di facile programmazione.

Controllo degli apparecchi audio e video completamente integrato. Potrai emulare i telecomandi dei tuoi apparecchi multimediali utilizzando in tuo cellulare o gli interruttori della tua camera.

  • Scalabilità e modularità

Il sistema (KNX) è adatto ad ogni tipo di abitazione che sia di nuova costruzione o una ristrutturazione. Oltretutto, dato che KNX è riconosciuto  e utilizzato dai maggiori produttori del mondo, hai a disposizione  più di 7000 prodotti certificati a catalogo da poter scegliere per le tue funzioni più fantasiose… Non lo dico io, guarda QUI.

L’installazione dell’impianto risulta molto più semplice e veloce di un impianto tradizionale. Infatti i cavi da installare sono molti di meno e di conseguenza i tempi di realizzazione molto più veloci. 

Infine, le dotazioni dell’impianto ed il conseguente numero di funzioni da gestire può essere incrementato con gradualità nel corso del tempo strutturando l’impianto adeguatamente e quindi concepirlo e predisporlo nel modo corretto. È possibile dotarlo inizialmente del minimo necessario, ad un costo molto ridotto, per poi svilupparlo gradualmente in funzione delle vostre necessità.

  • Controllo e interazione in qualsiasi momento

E’ la funzione più nota e richiesta da tutti. Eh si, non sarà sicuramente la motivazione più valida da scegliere per realizzare un impianto domotico, ma la possibilità di monitorare gli impianti tecnologici e di sicurezza della vostra abitazione è senza dubbio un valido motivo per scegliere una Smart Home.

Grazie a semplici e compatti dispositivi sarete in grado di controllare, da remoto, la videosorveglianza e in caso di necessità attivare la funzione “simulazione di presenza”.

Ma sopratutto, quante volte siete usciti da casa con il dubbio: avrò spento i fornelli? Avrò chiuso il rubinetto? e conseguentemente avete passato una giornata preoccupati di tornare a casa e trovarla in cenere o simile ad un acquario?! Bene, grazie al controllo remoto, in caso di qualsiasi dubbio, potreste verificare lo stato dei vari impianti e procedere alla chiusura delle valvole generali per evitare qualsiasi danno alla propria abitazione.

  • Sicurezza ed affidabilità

Basta con la storia che un impianto tradizionale è più sicuro ed affidabile rispetto ad un impianto domotico. Questa storia deve finire!!!

Potevo capirlo nei primi anni 90, agli albori della tecnologia, ma adesso dopo quasi 30 anni dall’uscita sul mercato dei primi sistemi BUS, non si può più pensare all’inaffidabilità di questi sistemi. Qualsiasi elettricista che vi dice una cosa del genere, nel 90% dei casi non ha mai installato un impianto domotico o peggio non sa nemmeno cosa sia.

Pesante che la maggioranza degli hotel di lusso in tutto il mondo, circa l’82% delle nuove realizzazioni, viene realizzato con impianti elettrici di tipo domotico. Questo perchè gli permettono di ridurre i tempi di realizzazione e quindi di iniziare a “fatturare” prima possibile per ridurre il tempo di rientro dell’investimento; oltretutto un impianto del genere gli garantisce una gestione dell’edificio più efficiente e quindi minor costi di gestione.

Quindi, se una catena come Hilton predilige un impianto domotico ad uno tradizionale, perchè dovreste avere dubbi sulla sicurezza ed affidabilità del sistema?!

  • Risparmio ed efficienza energetica

Dici risparmio e la scelta è fatta. Ma parliamo di numeri. Rispetto ad una casa tradizionale, un’abitazione domotica, permette un risparmio energetico pari a circa il 30%.

Dici sia impossibile? Lascia che ti spieghi, l’efficienza è fatta di piccole cose che, una volta messe insieme, si muovono come un piccolo esercito per combattere gli sprechi e le inefficienze.

Ti faccio alcuni esempi di piccole e semplici funzioni domotiche che possono sembrare inutili, ma che messe insieme contribuiscono in modo significativo alla gestione efficiente della propria abitazione:

  1. Sfruttare l’irraggiamento solare, o limitarlo, attraverso la gestione dei tendaggi e tapparelle per riscaldare l’ambiente in inverno e proteggerlo in estate;
  2. Dimmerare le luci e accendere solo se realmente necessario;
  3. Monitorare i consumi delle varie utenze per identificare le zone dove intervenire per migliorare i consumi;
  4. Gestire l’attivazione di alcuni elettrodomestici solo in funzione della produzione del proprio impianto fotovoltaico.

Infine, gli impianti domotici, contribuiscono in modo rilevante al raggiungimento degli obbiettivi dettati dall’unione europea in tema di “edifici ad energia quasi zero” (NZEB secondo Direttiva 2010/31/UE e D.L. 4 giugno 2013, n.63).

  • Detrazione fiscale

Anche per quest’anno (2019), la detrazione fiscale al 65% per la domotica, è stata CONFERMATA!!! Un vero e proprio premio per chi, come te, decide di investire sul futuro, sul risparmio energetico e la flessibilità della propria abitazione. Tipologia di interventi ammessi e modalità di erogazione non cambiano rispetto agli anni precedenti. 

  • Ridotta differenza di costo a confronto con un impianto tradizionale

La modesta differenza di costo tra la soluzione impiantistica tradizionale e la soluzione di automazione è derivante dalla necessità di alcuni dispositivi necessari alla realizzazione dell’impianto di automazione (stimata in circa il 20%). Questa differenza viene assorbita dal minor costo della manodopera (i tempi di realizzazione dell’impianto si riducono) e dal minor costo, oltre che al minor quantitativo, di alcuni materiali d’installazione (ad es. cavi, tubi).

Non fatevi infatuare dalla solita storiellina che gli impianti domotici costano un’esagerazione, è una c…..a stratosferica. Si, costano di più di un impianto tradizionale, ma come tutte le cose devi confrontare i vantaggi che avrai!!! Altrimenti, una Fiat Panda costerebbe quanto un Ferrari.

  • INVESTIMENTO TUTELATO

Dulcis in fundo!!! 

Lo standard KNX, utilizzato da “La Casa Connessa”, ti garantisce la durata e la disponibilità della tecnologia nel tempo e quindi la certezza di reperimento in futuro di ricambi e di prodotti sostitutivi.

Pensaci bene! Ti sembra una cosa da poco?! E se tu non riuscissi a trovare il pezzo di ricambio per la tua macchina, computer o altro componente? Magari lo hai provato anche tu sulla tua pelle. Ti auguro di no!!! Io purtroppo ho avuto qualche esperienza con i PLC.

Non so se li conosci, tuttavia voglio spiegarti l’importanza della disponibilità garantita di una tecnologia nel tempo. Questi benedetti PLC, sono controllori che vengono utilizzati principalmente nelle automazioni di qualsiasi tipo e livello; sono sistemi che vengono sviluppati sia a livello hardware che software da un’unica azienda, la quale non permette l’inserimento all’interno del proprio sistema di componenti o parti di altri produttori. Questo ovviamente è un grosso limite! Se tu dovessi cambiare un componente guasto, cosa che può capitare, saresti costretto a doverti procurare il componente della solita identica marca.

Vabbè – dici tu – poco male! Ebbene ti sbagli!

Pensa che goduria se il produttore del tuo PLC fosse fallito oppure se il componente fosse fuori produzione?! Saresti costretto a cambiare per intero il sistema e quel componente che varrà intorno ai 70€, ti costerà il rifacimento totale dell’impianto (costo nettamente superiore al valore di 70€ del componente.

E’ per questo, e non solo, che la disponibilità della tecnologia è un buon motivo da prendere in seria considerazione.

Oltretutto KNX è un sistema riconosciuto a livello mondiale.

Anche per questo articolo abbiamo chiuso! Ci vediamo nel prossimo articolo.

Stai connesso!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *