La domotica è inutile!

Esatto!!! La domotica è proprio inutile………… se ti affidi a dei ciarlatani, finti esperti o realizzi funzioni che a te proprio non servono!

Tuttavia deve essere chiaro che la domotica non è per tutti! A volte, la maggior parte delle persone non sa cosa sia realmente, cosa puoi fare con la domotica, cosa lei può fare per te o come deve essere dimensionata. Prova a chiedere in giro cosa sia la domotica e vedrai che molte persone ti risponderanno con “Quella cosa che serve per accendere le luci con il cellulare?!

No, proprio non ci siamo!!! Se servisse solo a quello sarebbe davvero inutile, in realtà la domotica è molto di più. Accendere le luci con il cellulare, nella scala delle utilità della domotica, è la cosa più inutile che puoi realizzare e occupa l’ultima posizione in classifica. Effettivamente, se ci pensi bene, perchè dovresti avere questa funzione?!

Quindi se stai pensando a come realizzare gli impianti della tua abitazione e vagando sul Web hai trovato qualche informazione sulle Smart Home, devi essere cosciente sul fatto che gli impianti elettrici intelligenti non sono per tutti. Probabilmente potrebbero non essere adatti nemmeno a te se la tua massima aspirazione è accendere e spegnere le luci con il cellulare.
Le Smart Home sono riservate solo ed esclusivamente a chi vuole realizzare un’abitazione efficiente, facilmente integrabile nel tempo senza spendere un patrimonio e facili da controllare e monitorare. Non è un semplice optional per la tua casa o un oggetto per vantarsi con gli amici.

Su internet è pieno di prodotti “domotici” come luci che cambiano colore con una semplice App sul cellulare, prese intelligenti collegate alla Wi-Fi di casa che vi permettono di accendere o spegnere un elettrodomestico comodamente dal tuo ufficio oppure termostati con connessione ad internet per l’attivazione da remoto dell’impianto di riscaldamento.

Chiariamo subito una cosa. Questi dispositivi sono veri e propri GIOCATTOLI non sistemi professionali e tu stai per realizzare una casa, anzi LA CASA che ti accompagnerà per il resto della tua vita e non credo che tu voglia installare impianti obsoleti, come gli impianti elettrici tradizionali, o giocattoli come quelli citati sopra. Insomma, non stai per comprare una maglietta da 10€ al mercato che se si rompe o ti annoia sei liberissimo di buttarla via senza alcun senso di colpa, costruire o ristrutturare casa è un investimento da più di 200.000,00€ e non puoi permetterti giocattoli o vecchi sistemi. Devi affidarti a professionisti che usano sistemi innovativi e professionali.

Ma torniamo a parlare di domotica e smart home, tralasciando definizioni, riferimenti storici o citazioni di personaggi famosi. Non ci interessano, guardiamo al concreto!

Come ti ho già accennato, la domotica non è per tutti e molte persone purtroppo, non capiscono questa cosa. Quindi è mio dovere aprirti gli occhi e farti capire perché hai REALMENTE BISOGNO di una Smart Home o, al contrario, la domotica non fa per te.

Se sei su questo blog, molto probabilmente hai la testa piena di informazioni contrastanti e stai cercando di fare un pò di chiarezza. Magari alcuni amici, sulla base delle proprie esperienze, ti dicono di evitare la domotica e di installare un impianto tradizionale, altri invece sono totalmente a favore di un impianto intelligente. Oppure il tuo elettricista di fiducia te la sconsiglia, mentre su internet trovi un’azienda della tua zona che ti promette e garantisce tutte la potenzialità di un impianto domotico presentandosi come esperto del settore e partner di un importante azienda produttrice. Ah, prima di continuare, ti sconsiglio vivamente questi “professionisti”, in realtà non sanno nulla di domotica e Smart Home, si affidano ad un marchio per poter vendere sul settore degli impianti intelligenti, ma in questo modo si vincolano e vincolano il cliente ad un sistema non certificato, non riconosciuto a livello mondiale e saranno per sempre costretti ad acquistare prodotti di quell’azienda che, se un giorno disgraziatamente chiude, rimarranno inevitabilmente fregati.

Questa confusione purtroppo è dovuta ad una grande ignoranza dell’argomento. Troppe persone si spacciano come professionisti o esperti, ma la realtà è che in pochi conoscono veramente la domotica. Tu la conosci? Sai di cosa parlo? No, non credo proprio. E se anche credi di avere alcune nozioni della domotica, mi dispiace deluderti, ma purtroppo sono sbagliate. Non è colpa tua, è colpa delle informazioni sbagliate che circolano e dei tanti installatori che si fingono “professionisti della domotica”. Sono certo che se approfondite l’argomento su questo blog nel giro di pochi mesi avrete più cultura sull’argomento del vostro installatore di fiducia.

Non fraintendermi, non voglio sembrarti sbruffone, ma ad oggi la domotica non viene insegnata in nessuna scuola, non ci sono libri, se non prettamente teorici, ne ci sono corsi universitari che approfondiscano la materia e questo limita il numero di seri professionisti del settore. La domotica si impara facendo domotica, installandola, programmandola quotidianamente e restando aggiornati sui nuovi prodotti in uscita. Non è un settore statico, è un settore in continuo movimento ed aggiornamento.
Gli impianti elettrici di tipo tradizionale saranno sempre i soliti dalla loro nascita fino al loro deterioramento, non si evolveranno mai. Gli impianti domotici invece sono aperti a qualsiasi aggiornamento e non hanno limiti di espansione. Quindi perché dovresti rinunciare a questo?

L’integrazione ovviamente non è l’unico aspetto che ti deve far intraprendere la strada della casa intelligente piuttosto che degli impianti tradizionali, ma ovviamente è uno dei validi motivi da valutare. Non credi sia interessante poter installare nel tuo salotto un impianto audio e poterlo gestire con gli interruttori/pulsanti che utilizzi anche per l’impianto luci senza stare a passare ulteriori cavi elettrici, fare tracce e quindi spendere ulteriori soldi?

Rendere una casa completamente domotizzata ti permette di sfruttare un unico sistema per gestire le automazioni della tua abitazione con un semplice click o in modo totalmente automatico ad orari stabiliti, in particolari stagioni o semplicemente solo quando c’è un reale bisogno per ridurre gli sprechi, aumentare l’efficienza e fare un favore all’ambiente e al tuo portafoglio.

Veniamo al punto, un impianto domotico ti permetterà di soddisfare più bisogni di un impianto tradizionale, ma devi stare molto attento a chi ti affidi e alle funzioni che intendi realizzare. Per questo ti consiglio di seguire questo blog e leggere tutti gli approfondimenti sulle tecnologie e sistemi dedicati alle Smart Home.

Stai connesso e…. al prossimo articolo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *